Condizioni Generali per la procedura di verifica del Sito web e iscrizione a Netcomm come Terzo Aderente

Le presenti condizioni generali di Contratto (“Condizioni Generali”) disciplinano le modalità, i termini e le condizioni che regolano le prestazioni inerenti il Sigillo Netcomm (“Sigillo”) e l’attribuzione della qualità di Terzo Aderente (“Terzo Aderente”) e si applicano tra le seguenti Parti:

  • Consorzio Netcomm (d’ora in poi “Netcomm” o il “Consorzio”, per brevità), con sede legale in Via Serbelloni, 2 – 20122, Milano (MI), C.F. e P.IVA 04989210960, iscritta al Registro delle Imprese di Milano con n. REA MI-1956323
  • il Professionista, identificato attraverso i dati inseriti nel modulo telematico di acquisto, ovvero il soggetto che intende ottenere il Sigillo per il sito web di cui è titolare e che si iscrive a Netcomm a tal fine.
  1. Premesse
    • Netcomm è il Consorzio del Commercio Digitale Italiano ha per oggetto lo sviluppo e la crescita del settore digitale e del commercio online in Italia e all’estero e quanto ad esso correlato; per la realizzazione di tali finalità il Consorzio promuove iniziative e attività a favore dei Consorziati per stimolare la costruzione di un contesto digitale affidabile e sicuro per i consumatori e competitivo per le imprese; i principi ispiratori di Netcomm sono riportati nello Statuto e nel Codice Etico. Il Sigillo è un’iniziativa di Netcomm ed una forma di espressione dei valori e dei principi ispiratori di Netcomm.
    • Il Sigillo è conferito alle aziende consorziate e a soggetti terzi, non consorziati, che ne facciano domanda, per essere coinvolti nelle attività e nelle iniziative del Consorzio, tra cui l’ottenimento del Sigillo. Per accedere alla procedura di verifica del Sito, finalizzata al rilascio del Sigillo, è quindi necessaria l’iscrizione a Netcomm in qualità di Terzo Aderente e l’adesione al Codice Etico di Netcomm.
    • Netcomm ha costituito in collaborazione con le Associazioni di Consumatori l’Organismo di Conciliazione Paritetica Netcomm-AACC per la risoluzione transattiva delle controversie tra i consumatori e le aziende che espongono il Sigillo Netcomm. L’ottenimento del Sigillo comporta l’adesione alla procedura ADR.
    • Le Condizioni Generali sono parte integrante e sostanziale di ogni proposta, ordine di acquisto e conferma d’ordine di acquisto dei servizi erogati da Netcomm; esse non possono essere modificate o derogate dal Professionista.
  2. Definizioni
    Al rapporto instaurato tra le Parti si applicano le seguenti definizioni:
    • Professionista: è la persona fisica o giuridica che agisce nell’esercizio dell’attività imprenditoriale finalizzata alla vendita di beni e/o la prestazione di servizi online, identificato attraverso i dati conferiti nel modulo telematico di acquisto.
    • Terzo Aderente: è il soggetto che si iscrive a Netcomm per essere coinvolto nelle attività e nelle iniziative del Consorzio, tra cui il Sigillo Netcomm e i benefici ad esso correlati; pertanto, con il termine “iscrizione” si intende la modalità attraverso la quale il Professionista chiede il coinvolgimento in tali attività e iniziative. A seguito dell’iscrizione le figure di Professionista e Terzo Aderente coincidono.
    • Consorziato: è la persona giuridica che aderisce al consorzio e al quale si applicano le disposizioni dello Statuto. Il Terzo Aderente non è consorziato.
    • Sito: si intende il portale e-commerce sottoposto a verifica per il quale il Professionista intende conseguire il Sigillo. Sito Verificato: è il sito che ha conseguito positivamente la procedura e ha ottenuto il Sigillo.
    • Sigillo Netcomm (o Sigillo): si intende il marchio, la cui titolarità è di Netcomm, formato da elementi visivi e testuali. Il Sigillo identifica il sito web che ha superato la procedura predisposta dal consorzio per verificare la conformità del sito alle disposizioni normative in materia di commercio elettronico, con particolare riguardo alle norme del Codice del Consumo relative agli obblighi informativi e alle clausole obbligatorie. Il Sigillo rappresenta l’impegno da parte del Professionista di operare in modo conforme alle disposizioni normative e alle buone prassi in materia di commercio elettronico, contribuendo allo sviluppo di un contesto digitale affidabile e sicuro. Il Sigillo è una delle iniziative promosse da Netcomm per perseguire gli obiettivi di sviluppo del contesto digitale, unitamente all’Organismo ADR e a Carta Italia.
    • Contratto di Licenza d’uso del Sigillo Netcomm (o Licenza): è il contratto tramite cui il Consorzio Netcomm conferisce al Professionista (sia esso Consorziato o Terzo Aderente) la Licenza d’uso temporanea, non esclusiva, del Sigillo Netcomm, in caso di positivo superamento della procedura di verifica.
    • Carta Italia: è il Protocollo sottoscritto da Netcomm con Indicam (Istituto di Centromarca per la lotta alla contraffazione) sotto la guida del Ministero dello Sviluppo Economico per contrastare la contraffazione online. Il Sito Verificato si impegna a collaborare con Carta Italia, nei termini indicati di seguito.
    • Organismo di conciliazione paritetica Netcomm-Associazioni di Consumatori (AACC): è l’organismo costituito da Netcomm e dalle Associazioni di consumatori, nel 2016, per la risoluzione stragiudiziale delle controversie relative all’acquisto di beni e servizi online, che possono insorgere tra il consumatore e la singola impresa, anche non consorziata (il Terzo Aderente) che espone legittimamente il Sigillo. Le modalità di svolgimento della procedura di negoziazione paritetica (procedura ADR) sono regolate dal Protocollo di negoziazione paritetica pubblicato sul Sito istituzionale di Netcomm al seguente link https://www.consorzionetcomm.it/spazio-consumatori/segnalazioni/conciliazione-paritetica/. L’ottenimento del Sigillo comporta l’impegno da parte Professionista-Terzo Aderente a partecipare al tentativo di conciliazione.
      • Le parole con lettera iniziale maiuscola hanno il significato ad esse attribuito. Le parole indicate nelle parentesi tonde sono l’espressione, in forma abbreviata, dei concetti dei nomi estesi e delle definizioni a cui esse riferiscono.

Le condizioni generali hanno per oggetto e regolano l’iscrizione a Netcomm, in qualità di Terzo Aderente, per ottenere il Sigillo e beneficiare dei servizi riservati; le condizioni regolano altresì le prestazioni erogate da Netcomm per il Sigillo.

 

  1. Terzo Aderente, domanda di iscrizione.
    • Per accedere alla procedura di verifica del Sito, finalizzata al rilascio del Sigillo, è necessaria l’iscrizione a Netcomm in qualità di Terzo Aderente. La domanda di iscrizione si intende rivolta al Consiglio di Amministrazione e presuppone che il Professionista: i) aderisca ai principi e ai valori ispiratori del Consorzio espressi nel Codice Etico, ii) si astenga dal compimento di attività che possano compromettere l’onorabilità del Consorzio e dei Consorziati, iii) versi regolarmente il contributo annuale. Il Consiglio di Amministrazione delibera periodicamente sul coinvolgimento dei Terzi Aderenti alle attività del consorzio.
    • Il Terzo Aderente beneficia dei servizi di aggiornamento, formazione e orientamento legale relativamente alle disposizioni di interesse per il commercio digitale; si rinvia all’Articolo 8 per maggiori dettagli.
    • Nel caso in cui il Sito non superi la verifica e non ottenga il Sigillo, la qualità di Terzo Aderente decade il 31 dicembre dello stesso anno in cui è stata richiesta la verifica, fino a tale data il Terzo Aderente fruisce dei benefici indicati all’Articolo 8. La decadenza è deliberata dal Consiglio di Amministrazione e comunicata al Professionista da Netcomm, via PEC.
    • Fatta salva l’ipotesi indicata nell’Articolo 4.3., la qualità di Terzo Aderente permane fino all’esercizio del diritto di Recesso o alla Revoca (vedi paragrafi 12 e 13 seguenti).

 

  1. Procedura per il rilascio del Sigillo Netcomm.
    • Il Sigillo è attribuito a Professionisti che svolgono attività di vendita a distanza (commercio elettronico) mediante siti web per offrire beni o servizi ai consumatori per fini legati alla sua attività commerciale, imprenditoriale o artigianale, ne consegue pertanto che il Sigillo non può essere attribuito a Professionisti che operano come intermediari (marketplace).
    • Il Sigillo è attribuito in due fasi: la prima è la procedura di verifica del Sito web del Professionista e solo in caso di superamento positivo della verifica si accede alla seconda fase di attribuzione del Sigillo Netcomm. Le fasi sono qui descritte:

(i) La Procedura di verifica (fase 1) prevede:

  • L’erogazione del Questionario di autovalutazione predisposto da Netcomm, basato sulla normativa in vigore in materia di commercio elettronico, con particolare riferimento alle disposizioni del Codice del Consumo. Il questionario permette a Netcomm di esaminare i) le condizioni generali di vendita e gli altri testi legali presenti sul sito, ii) l’impostazione della scheda prodotto, iii) l’impostazione delle informative sui cookie e della privacy policy;
  • L’analisi delle risposte fornite al Questionario e invio del Report con le osservazioni e le indicazioni di Netcomm per guidare il Professionista nella messa in conformità in caso di carenze;
  • L’ottimizzazione del Sito web sulla base delle indicazioni fornite nel Report;
  • La verifica delle modifiche apportante da parte di Netcomm ed eventuali ulteriori confronti e suggerimenti con il Professionista per approfondire eventuali criticità.
  • Con riserva di Netcomm di accertare l’affidabilità e solvibilità della richiedente nel caso anche attraverso una piattaforma di credit scoring.

Conclusa positivamente questa fase, il Sito è “verificato” e si accede alla seconda Fase.

(ii) Per il rilascio del Sigillo (fase 2) Netcomm:

  • trasmette il Contratto di Licenza d’Uso del Sigillo per la sottoscrizione (Articolo 6).
  • A seguito della sottoscrizione, Netcomm inserisce il Professionista nell’elenco dei siti verificati pubblicato sul sito istituzionale e predispone una sotto-pagina web (“Scheda Azienda”) che riporta una breve descrizione dell’azienda e i dati di contatto.
  • Trasmette il Logo “Sigillo” per la sua apposizione sul Sito Verificato.
  • Fornisce le istruzioni per collegare il Sigillo alla Scheda Azienda creata sul sito di Netcomm; il collegamento è indice di validità del Sigillo poiché permette all’utente-consumatore di controllare se il Professionista è effettivamente inserito nell’elenco dei siti verificati pubblicato sul sito di Netcomm e che il Sigillo esposto non è contraffatto.
    • Il Professionista prende atto e accetta che il pagamento dell’importo al momento dell’acquisto, non attribuisce automaticamente il diritto ad ottenere il Sigillo e che il rilascio è subordinato al superamento della procedura di verifica (fase 1).
    • Il Professionista prende atto e accetta che a seguito del ricevimento del Report, decorsi sei mesi senza aver dato a Netcomm alcun riscontro o preavviso di necessitare di un tempo maggiore per la messa in conformità del sito, Netcomm riterrà la richiesta abbandonata, con conseguente decadenza dello status di Terzo Aderente.

 

  1. Contratto di Licenza d’Uso del Sigillo.
    • Il Contratto di Licenza d’Uso descrive e regola le modalità di utilizzo del Sigillo; è trasmesso via e-mail da Netcomm al Professionista per la sottoscrizione.
    • La licenza sarà conferita esclusivamente in relazione al Sito Verificato e pertanto non potrà essere estesa ad altri siti web di proprietà del Professionista, né il Sigillo potrà essere copiato e/o apposto autonomamente su altri siti di proprietà del Professionista, pena la revoca della Licenza e l’applicazione di una penale.
    • L’ottenimento del Sigillo e la stipula del Contratto di Licenza d’Uso comportano l’impegno del Professionista a partecipare al tentativo di conciliazione paritetica, aderendo quindi alla procedura ADR, e ad impegnarsi per il contrasto alla contraffazione attraverso Carta Italia.
    • Le modalità di utilizzo del Sigillo Netcomm sono descritte nel Contratto di Licenza d’Uso e nelle Linee Guida di utilizzo del Sigillo, disponibili sul sito sigillonetcomm.it.

 

  1. Mancata attribuzione del Sigillo. Ipotesi e conseguenze.
    • Netcomm si riserva di non concedere il Sigillo se il Professionista: (i) si rifiuta di apportare al Sito le revisioni indicate da Netcomm attraverso il Report, oppure modifica e/o implementa solo in parte, anche a seguito di eventuali colloqui con Netcomm finalizzati ad approfondire i motivi del rifiuto e risolvere le eventuali problematiche; (ii) non offre adeguate garanzie di affidabilità e solvibilità valutate, qualora necessario, anche attraverso una piattaforma di credit scoring.

In tali ipotesi il Sito è considerato “non verificato” e pertanto Netcomm non potrà rilasciare il Sigillo.

  • La mancata attribuzione del Sigillo non dà diritto ad alcun rimborso dell’importo versato. Il Terzo Aderente fruisce dei benefici riservati (Articolo 8) fino al 31.12 dell’anno in cui è svolta la procedura di verifica.

 

  1. Benefici riservati al Sigillo.
    • Netcomm presta a favore dei Siti Verificati servizi di aggiornamento, formazione e orientamento legale relativamente alle disposizioni di interesse per il commercio digitale; a titolo meramente esemplificativo e non esaustivo:
  • per “aggiornamento” si intende la segnalazione di nuove leggi o modifiche normative di impatto per l’e-commerce e servizi digitali che il Professionista deve conoscere o alle quali deve adeguarsi; in tal caso Netcomm guiderà il Professionista nell’adeguamento indicando eventuali modifiche o correzioni da apportare al sito anche attraverso la messa a disposizione di “clausole tipo”;
  • per formazione si intende la messa a disposizione di materiali di approfondimento e la partecipazione gratuita a webinar, seminari e ogni altra iniziativa promossa dal consorzio per supportare le imprese nella loro crescita.
  • per “orientamento legale e fiscale” si intende la possibilità di fruire della piattaforma disponibile sul sito istituzionale di Netcomm che mette in contatto i consorziati e i terzi aderenti con le aziende partner del progetto per chiedere consulenze sui temi oggetto del Servizio (per approfondire si rimanda alla pagina dedicata al servizio disponibile al seguente link: https://www.consorzionetcomm.it/servizi/orientamento-legale-e-fiscale/). Il Professionista potrà confrontarsi con i legali di Netcomm per discutere e approfondire temi legali in materia di commercio digitale; al riguardo si precisa che tale prestazione non è da intendersi sostitutiva di una consulenza o parere erogato da studi legali, Netcomm declina ogni responsabilità riguardo a quanto discusso.
    • Netcomm si riserva di variare, modificare o incrementare tali attività al fine di offrire Servizi in linea con le dinamiche del mercato e le aspettative dei Professionisti.

 

    • L’importo corrisposto in fase di acquisto, attraverso il sito sigillonetcomm.it, si intende versato per l’iscrizione e la partecipazione al Consorzio in qualità di Terzo Aderente e permette di accedere alla procedura per il rilascio del Sigillo e di beneficiare delle iniziative riservate (Articolo 8).
    • A partire dall’anno successivo a quello di iscrizione, il Terzo Aderente che ha ottenuto il Sigillo (Sito Verificato) corrisponde un contributo annuale, non rimborsabile, determinato dal Consiglio di Amministrazione; la quota è comprensiva dei costi di gestione delle attività inerenti al Sigillo.
    • Il Terzo Aderente che NON ha ottenuto il Sigillo termina la propria iscrizione il 31 dicembre dello stesso anno (Articolo 4.3)
    • Il valore del contributo pagato in fase di iscrizione è indicato nel carrello al momento del check-out e si intende riferito alla tabella in vigore nel momento dell’iscrizione. La tabella che riporta il valore del contributo è disponibile sul Sito sigillonetcomm.it. Tutti i prezzi si intendono IVA 22% esclusa.
    • In caso di iscrizione effettuata tra il mese di ottobre e il mese di dicembre, il contributo corrisposto dal Professionista si intende versato per l’intero anno successivo all’anno di iscrizione.
    • Il Professionista prende atto ed espressamente accetta che: i) l’importo corrisposto in fase di iscrizione è dovuto anche in caso di mancato rilascio del Sigillo per qualsiasi motivo connesso ai risultati ottenuti all’esito della procedura di verifica, ii) i contributi corrisposti a partire dagli anni successivi sono intrasferibili, ed è esclusa e per qualsiasi motivo, la distribuzione e/o divisione per tutta la durata del rapporto e in caso di recesso.

 

    • Il pagamento per l’iscrizione del Terzo Aderente e di attivazione della procedura del Sigillo è effettuato tramite il sito sigillonetcomm.it attraverso le seguenti modalità:
  • PayPal: mediante l’account PayPal oppure tramite carta di credito.
  • Bonifico Bancario: intestato a Consorzio Netcomm – Intesa Sanpaolo – Ag. 1876 Via Verdi 8, Milano; IBAN: IT52C0306909400100000019549; BIC /SWIFT: BCITITMM. Causale: “Terzo Aderente – procedura di verifica per il rilascio del Sigillo Netcomm”.
    • A partire dall’anno successivo, Netcomm trasmette la fattura per il pagamento del contributo annuale, comprensivo dei costi di gestione del Sigillo, per il periodo 1° gennaio – 31 dicembre. Il pagamento potrà essere effettuato esclusivamente tramite Bonifico Bancario, alle coordinate indicate al punto 10.1 con la seguente causale: “Contributo Annuale Terzo Aderente-Sigillo Netcomm”.
    • In caso di mancato ottenimento del Sigillo non è dovuto alcun contributo (vedi paragrafi 4.3. e 9.3).

 

    • L’iscrizione del Terzo Aderente ha durata annuale e si rinnova tacitamente di anno in anno ogni 1° gennaio, salvo i casi di recesso (Articolo 12), esclusione (Articolo 13) o mancata attribuzione del Sigillo (Articolo 4.3.).

 

    • Il recesso è comunicato a Netcomm tramite PEC o raccomandata a/r entro il 30 settembre a partire dall’anno successivo a quello di iscrizione e avrà efficacia dal 1° gennaio dell’anno successivo. Netcomm, ricevuta la richiesta, trasmette la conferma di ricezione della disiscrizione a Netcomm e di cessazione del Contratto di Licenza d’uso del Sigillo.
    • L’esercizio del diritto di recesso non esime il Terzo Aderente dal regolare pagamento delle quote maturate e dovute fino a quel momento e non dà diritto alla restituzione delle quote versate, alla divisione del fondo o di eventuali utili o avanzi di gestione.
    • L’esercizio del diritto di recesso comporta l’applicazione dell’Articolo 14.

 

  1. Clausola risolutiva espressa
    • Netcomm si riserva di escludere il Terzo Aderente in caso di procedure concorsuali, mancato pagamento della quota annuale, nei casi in cui il comportamento è contrario ai valori e principi del consorzio, nei casi di utilizzo non conforme del Sigillo. Le modalità di utilizzo del Sigillo sono elencate nel Contratto di Licenza d’Uso e nelle Linee Guida.
    • L’esclusione è disposta dal Consiglio di Amministrazione; Netcomm comunica formalmente l’esclusione a mezzo PEC o raccomandata a/r ai recapiti forniti al momento dell’iscrizione.
    • La revoca comporta l’applicazione dell’Articolo 14.

 

  1. Rimozione del Sigillo.
    • Indipendentemente dalle cause che hanno determinato l’interruzione del rapporto (di iscrizione o adesione e il Contratto di Licenza d’Uso) con Netcomm, il Professionista è obbligato a rimuovere il Sigillo e ogni altro segno distintivo, grafico e/o riferimento a Netcomm e alla procedura ADR e/o Carta Italia presenti sul Sito Verificato, sugli account social e in qualsiasi altro materiale o forma di comunicazione.
    • Netcomm provvede a disabilitare il collegamento ipertestuale al sito di Netcomm, eliminando la Società dall’elenco dei siti web e dalle pagine del proprio Sito Istituzionale.
    • Netcomm formalizza tali attività mediante comunicazione scritta indicando i tempi entro i quali il Professionista deve adempiere gli obblighi di cui all’Articolo 14.1.
    • In caso di reiterata mancata osservanza dell’obbligo di cui all’Articolo 14.1., Netcomm si riserva di applicare una penale d’importo pari a € 3.000,00 e di agire in giudizio per la tutela dei propri diritti avverso l’utilizzo illegittimo e non autorizzato di marchio d’impresa.

 

  1. Partecipazione alla conciliazione paritetica.
    • A seguito del rilascio del Sigillo, il Professionista indica l’adesione alla “conciliazione paritetica Netcomm-AACC” riportando nelle condizioni generali di vendita del Sito Verificato (o in altra sezione equivalente) la possibilità per il consumatore di avvalersi della procedura ADR per tentare di risolvere, in via transattiva, eventuali controversie relative all’acquisto dei beni o servizi effettuati attraverso il Sito.
    • Netcomm mette a disposizione la clausola da utilizzare che riporta il link di collegamento alla sezione del Sito di Netcomm dedicato alla conciliazione paritetica.
    • Il Professionista si impegna a partecipare al tentativo di conciliazione promosso dal consumatore nei suoi confronti, secondo le norme previste dal Regolamento di Conciliazione Paritetica, nei casi in cui: i) il reclamo trasmesso dal consumatore alla Società abbia avuto un esito insoddisfacente per il consumatore oppure (ii) sia rimasto privo di riscontro da parte della Società entro 45 giorni dall’apertura dello stesso.
    • Il Professionista nomina uno o più referenti interni alla società per gestire la relazione con l’Organismo ADR Netcomm; il referente nominato riceverà e gestirà per conto dell’azienda le richieste e le attività relative alla negoziazione.
    • Il Professionista può designare un referente come candidato per la nomina a membro dell’Organo Paritetico di Garanzia dell’Organismo; il professionista può designare uno o più referenti come conciliatori; in tal caso il referente partecipa ai corsi di formazione e di aggiornamento sulle procedure ADR organizzati periodicamente da Netcomm in collaborazione con enti di formazione terzi.
    • La procedura ha un costo complessivo di euro 90,00 per il Professionista.

 

  1. Carta Italia.
    • Il Professionista si impegna a rispettare i principi espressi nel Protocollo “Carta Italia” e a garantire l’autenticità dei prodotti offerti in vendita sul Sito.
    • Il Professionista si impegna a (i) assicurare che i prodotti e/o servizi offerti online non siano contraffatti, verificandone l’originalità prima dell’offerta online, anche attraverso idonei controlli nel segmento della filiera distributiva a monte dell’offerta (ii) mettere in opera idonee procedure conformi a quanto previsto dall’art. 11 di Carta Italia.

 

  1. App Store e widget su siti terzi.
    • Il Sito sigillonetcomm.it è raggiungibile anche da siti di terze parti attraverso integrazioni (widgets), disponibile al seguente link https://apps.shopify.com/?locale=it.
    • L’utilizzo da parte dell’utente dell’applicazione rimanda in ogni caso al presente sito web; il rapporto instaurato sarà tra Netcomm e il Professionista interessato all’acquisto del servizio di verifica del Sigillo e troveranno applicazione, in via esclusiva, le presenti condizioni generali e gli allegati in esse richiamati (Codice Etico e, in caso di ottenimento del Sigillo, il Contratto di Licenza d’Uso, le Linee Guida, il Regolamento di conciliazione paritetica).  

 

  1. Informazioni dirette alla conclusione del contratto online
    • In conformità al D.lgs. 9 aprile 2003, n. 70 recante disposizioni in materia di commercio elettronico, e la normativa in materia di commercio elettronico applicabile, Netcomm informa l’utente che:
  2. per concludere il contratto di acquisto il Professionista dovrà compilare un modulo in formato elettronico e trasmetterlo a Netcomm, in via telematica, seguendo le istruzioni che compariranno di volta in volta sul Sito; il contratto è concluso quando il modulo d’ordine perviene al server di Netcomm;
  3. il modulo contiene la domanda di iscrizione a Netcomm come Terzo Aderente e l’ordine (d’acquisto) per l’accesso alla procedura di valutazione del sito finalizzata al rilascio del Sigillo Netcomm;
  4. prima di procedere alla trasmissione del modulo, il Professionista potrà individuare e correggere eventuali errori di inserimento dei dati seguendo le istruzioni presenti sul Sito e dovrà dichiarare di aver letto, conoscere e accettare le presenti condizioni.
  5. A seguito dell’invio del modulo, in caso di pagamento tramite PayPal. il Professionista sarà reindirizzato nella pagina di pagamento del gestore e dovrà seguire le procedure ivi previste.
  6. Ricevuto il modulo, Netcomm invierà al Professionista, all’indirizzo di posta elettronica indicato, la conferma di ricezione contenente: la conferma di iscrizione, l’indicazione dettagliata del prezzo, del mezzo di pagamento utilizzato, le informazioni sul diritto di recesso; il modulo sarà archiviato nella banca dati di Netcomm per il tempo necessario alla esecuzione dello stesso e, comunque, nei termini di legge.
  7. Le istruzioni per accedere alla procedura di verifica del Sito sono trasmesse al buon fine del pagamento effettuato a mezzo bonifico.
  8. La lingua a disposizione degli utenti per la conclusione del contratto è l’italiano.

 

  1. Obblighi delle parti.
    • Obblighi del Professionista. Il Professionista si impegna ad adeguarsi ai principi a valori espressi da Netcomm nel Codice Etico nonché ad agire in modo contrario e/o lesivo della dignità del Consorzio; ii) ad utilizzare il Logo Sigillo Netcomm, conformemente alle indicazioni impartite da Netcomm (indicate anche nelle Linee Guida d’Uso del Sigillo), adeguandosi anche nelle attività di comunicazione e promozione del Sigillo al fine di non creare false aspettative o rappresentazioni circa le finalità del Sigillo. Il Professionista risponde di eventuali danni e/o conseguenze compiute per dolo o colpa grave.
    • Obblighi di Netcomm. Netcomm s’impegna a fornire al Professionista il supporto necessario per guidarlo nella messa in conformità del Sito senza con questo assumere, in nessun caso, l’obbligo di attribuzione del Sigillo. A seguito dell’attribuzione del Sigillo, Netcomm provvederà all’apertura della pagina dedicata al Sito Verificato.
    • Fatti salvi i casi di dolo o colpa grave è esclusa in ogni caso la responsabilità di Netcomm.

 

  • Comunicazioni e contatti.
    • Tutte le comunicazioni relative alle presenti condizioni generali, tra cui richieste di recesso, esclusione, conferme di ricezione di tali decisioni, di cui ai paragrafi che precedono, saranno trasmesse a mezzo raccomanda a/r oppure a mezzo posta elettronica certificata. Le altre comunicazioni inerenti il Sigillo e l’ADR saranno trasmesse ai recapiti comunicati dal Professionista.
    • Le comunicazioni indirizzate a Netcomm dovranno essere trasmesse a: Consorzio Netcomm, via Serbelloni, 2 Milano (20122 – MI). Posta elettronica: sigillo@consorzionetcomm.it; PEC: consorzionetcomm@legalmail.it.
    • Le comunicazioni indirizzate al Professionista inerenti le condizioni generali saranno trasmesse ai recapiti forniti in fase di registrazione attraverso il modulo telematico.
    • A seguito dell’ottenimento del Sigillo, il Professionista comunica a Netcomm uno o più referenti dell’azienda per le comunicazioni relative al Sigillo, tra cui le attività di gestione della procedura di attribuzione e mantenimento del Sigillo e il coinvolgimento nelle iniziative riservate; il Professionista comunica uno o più referenti dell’azienda per la gestione delle richieste di conciliazione ADR.

 

  • Trattamento dei dati personali.
    • Il trattamento dei dati personali è effettuato da Consorzio Netcomm, identificato nelle premesse delle presenti condizioni, nel rispetto del Regolamento (UE) 679/2016 e altra normativa in vigore che regola la materia, al fine di dare esecuzione al contratto instaurato con il professionista. Tutte le attività di trattamento relative l’iscrizione a Netcomm e le attività inerenti il Sigillo sono regolate dalla privacy policy pubblicata sul sito, alla quale si rimanda.

 

  • Normativa applicabile e foro competente.
    • Le Condizioni Generali sono regolate da e interpretate in conformità alla legge italiana con esclusione della normativa relativa ai conflitti di legge; per tutto quanto non regolato si si applicano, in via residuale, le disposizioni contenute nel Codice Civile Italiano.
    • Qualsiasi controversia comunque connessa alle presenti Condizioni Generali sarà devoluta alla competenza esclusiva del Tribunale di Milano.

 

.